Dropbox: pacchetto deb Debian

Per esigenze particolari ho dovuto installare dropbox sul computer che uso a lavoro. 

Dropbox è un software multipiattaforma (disponibile per Windows, Mac OS X, Linux, iOS, BlackBerry OS e Android) cloud based che offre un servizio di file hosting e sincronizzazione automatica di file tramite web.

Dropbox si basa sul protocollo crittografico SSL, ed i file immagazzinati, accessibili tramite password, vengono crittati tramite AES.

La versione gratuita del programma permette l’hosting fino a 2 GB estendibili fino a 10 GB in totale (si guadagnano 250 MB per ogni nuova persona invitata che si registri al sito e installi il software sul proprio computer); versioni a pagamento permettono di aumentare lo spazio fino a 50 GB e 100 GB e di guadagnarne altro invitando nuove persone ad utilizzare il servizio.

Il servizio può essere usato via Web, caricando e visualizzando i file tramite il browser, oppure tramite il driver locale che sincronizza automaticamente una cartella locale del file system con quella condivisa, notificando le sue attività all’utente.

Tratto da Wikipedia
Su quella determinata postazione usiamo una Ubuntu 10.04 e pertanto questo software offre un pacchetto già precompilato da installare ed usare sulla distro di Canonical.
A casa, invece, uso una Debian Wheezy e, dovendo necessariamente mantenere i dati sincronizzati, ho dovuto trovare il modo di installare questo software sulla mia distribuzione.
Attualmente gli unici modi per avere dropbox su Debian sono la compilazione o l’inserimento di repo non ufficiali. Ho provveduto, pertanto, a creare un semplice pacchetto deb per chiunque sia nella mia stessa situazione e non voglia ricorrere all’uso di terminali o contaminare il source.list con stringhe di dubbia provenienza.
Il pacchetto a da testare (dato che non ho modo di poterlo fare). Pertanto se qualcuno vuole provarlo può poi lasciare un commento di feedback per i futuri fruitori dell’archivio.

MyFreeComics

Ci sono cose che mi fanno letteralmente impazzire ed i fumetti sono una di queste. L’idea di creare dei personaggi che potessero dire quello che avevo nella testa mi allettava a tal punto da iniziare a pensare ad una serie di personaggi tutti miei e talmente strampalati da poter addirittura piacere. Proprio da questo quadro così contorto nasce MyFreeComics.
MyFreeComics è un blog che ho creato per poter postare liberamente i miei fumetti realizzati interamente con software open source. Partendo da un foglio ed una matita e passando per Inkscape, GIMP e MyPaint mi piace creare delle vignette che possono regalare un sorriso o anche solo intrattenere il lettore.
Buona lettura qualora decidiate di fare una visita a questo piccolo angolo….

[RISORSE] Wallpaper anti-facebook

Ebbene si, lo ammetto, sono una di quelle persone che odia sentitamente facebook per quello che è e per quello che sta facendo. Sin dal suo clamoroso boom in territorio nostrano, ho sempre guardato con disprezzo questo nuovo strumento informatico nonostante tendenzialmente sia uno che ama le novità. Ho cercato di capire come funzionasse nonostante non mi ci sia mai iscritto e non l’ho mai trovato ne interesse ne tanto meno utile. Sarà forse per la mia indole riservata o per la mia poca curiosità verso i cazzi altrui, ho sempre odiato facebook ed ancora oggi rischio seriamente di uccidere chiunque mi incontri dicendomi “Ma tu ci sei su Facebook?”
No, non ci sono e mai ci sarò. Queste sono bene o male le mie parole e lo sguardo di chi sta dall’altra parte ricalca perfettamente l’abusatore medio di questo social network: lo stupore beota. Frequentando luoghi popolati da ragazzi della mia stesa età, ho l’occasione di cogliere diverse sfumature della vita ed ho potuto notare come facebook stia ammazzando il libero pensiero messo in moto da quel poco di cervello che la nostra generazione si porta dietro a stenti e fatica. Ho avuto la sfortuna di sentire frasi scandalose dette con mirata convinzione solo perchè lette sulla bacheca di turno ed ho visto amicizie infrangersi per amicizie non date (scusate il gicoco di parole) sul network sociale. Saranno stati anche questi piccoli episodi ad accrescere il mio ribrezzo per questo sottoprodotto informatico dei giorni nostri.
Per chi come me condivide questo pensiero ho creato un semplice wallpaper che può essere scaricato, usato e modificato liberamente.
Buon uso…